domenica 23 agosto 2009

Arancia Blu


via Prenestina 396, tel 064454105, sito www.aranciabluroma.com. Aperto tutti i giorni

Chiamarlo vegetariano sarebbe riduttivo. Perché è vero che non c’è traccia di carne nel menù ed è vero che si presenta come “cucina vegetariana con enoteca”. Ma questo gioiellino di ristorante promette e offre molto di più. Tra gli antipasti troviamo ricotta salata stagionata di capra, su letto di zucchine a scapece, tra i primi pappardelle al farro con pesto di basilico e julienne di pomodori secchi sott’olio oppure tavioli ripieni di funghi porcini e scalogno conditi con burro e aneto. I secondi offrono cose come parmigiana di zucchine in crosta di brisé oppure polpettine vegetali con salsa di pomodoro piccante al coriandolo.
Insomma un menu di tutto rispetto, per nulla punitivo o ascetico, come potrebbe immaginare un vegescettico. Alla buona preparazione dei piatti si aggiunge un ambiente piacevole, tutto legno scuro nell’interno e scaffali di vino con sculture in ferro e rame dell’artista artigiano Marco Sbrilli. All’esterno si apre una bella veranda spaziosa e riposante, il giardino delle erbe, con tende a mimose e incannucciato a coprire un benzinaio. Sì perché ulteriore pregio dell’Arancia blu è di trovarsi nel bel mezzo del nulla, sulla Prenestina, dove un ristorante di qualità è un’oasi. La vecchia sede del ristorante è stata per un quindicennio a San Lorenzo. Location centrale ma costosa. Il proprietario ha deciso, 14 mesi orsono di trasferirsi qui, dimezzando il personale e aspettandosi un calo d’affari del 15-20 per cento. Ma, complice la crisi, confessa un po’ amareggiato, il calo è stato ben più drastico: 40 per cento. Eppure il ristorante merita, anche per gli ottimi vini e il servizio delicato.

Il conto
: due antipasti (17 euro), due primi (20), pane (2.5), due caffè (5) e una bottiglia di Amarone Viviani, ottima (40). Totale: 84.5

Bonus
: a pranzo (ma fino al 31 agosto è aperto solo a cena), prezzi scontati del 20 per cento. C’è anche un menu degustazione. E si possono bere vini al calice di gran qualità: per esempio c’è un Barolo 99 Einaudi a 10 euro.

Malus
: per i pigri, la lontananza dal centro, per i carnivori l’assenza di carne

I voti di Puntarella
Cucina 7+
Ambiente: 7,5
Servizio 7
Prezzi: medi

Nessun commento:

Posta un commento