mercoledì 15 aprile 2009

cucina siciliana

Capricci siciliani
Via di Panico 83 (tra Piazza Navona e Castel Sant'Angelo) Tel 06 6873666
Ristorante siciliano, con tanto di pupi appesi alle pareti. Insalata di polpo e cipolla di Tropea. involtini di pesce spada alla ghiotta. paccheri broccoli e alici, cannolo alla ricotta. Frequentato da Giovanni Minoli e signore (compresa Marianna Madia).
Bonus: spazioso e tranquillo.
Malus: qui il leghista Bobo Maroni festeggiò un suo compleanno, indossando una maglia del Milan.
Cucina: 6/7. Ambiente: 6,5. Servizio 7. Prezzi: medio/alti

1 commento:

  1. Buon ristorante, servizio medio, ma carissimo. Attenzione ai frutti di mare... i prezzi non sono chiari sul menu e se òli ordinate senza cautela potreste dover fare un mutuo. La cucina siciliana a Roma negli ultimi anni ha avuto un certo impulso, ma ad oggi non c'è un solo ristorante che meriti un encomio. Purtroppo la sicilianità della cucina speso è "appaltata" alla paste con le sorde o agli spaghetti alla norma per finire al dolce con cassata o cannoli. Una gran cucina siciliana a Roma è ancora di interpretare e Capricci Siciliani averbbe potuto avere i numeri per farlo,anche perchè ha l'esperienza dell'ottìmo ristorante gemello di Letojanni (mi pare che si chiami Nino) vicino a Taormina.

    RispondiElimina